Satyrnet.it

Menu

Il Signore degli Anelli, Sinfonia a Roma

 In prima italiana il progetto sinfonico tratto dalla fortunata trilogia cinematografica di Peter Jackson. Sul podio – nella duplice veste di compositore e direttore – Howard Shore, già vincitore di due premi Oscar per la miglior colonna sonora, entrambi per Il Signore degli Anelli (2002 e 2004). In occasione del debutto italiano della Sinfonia, venerdì 26 giugno alle ore 19.30 nella Serra del Parco della Musica, Howard Shore sarà lieto di incontrare il pubblico in possesso del biglietto per uno dei due concerti.
 

Per complessità e mole può essere paragonata all'Anello del Nibelungo di Wagner: la trilogia cinematografica de Il Signore degli Anelli, tratta dal longseller di J.R. Tolkien, ha allargato a dismisura la già foltissima schiera di fans delle eroiche vicende di Frodo, gli Hobbits, Aragorn e compagni, portati sullo schermo con esito felicissimo (il terzo titolo, Il Ritorno Del Re, si è aggiudicato addirittura 11 Premi Oscar, compreso quello per il miglior film) dal regista Peter Jackson. Un'impresa così epica non poteva non contare su una colonna sonora altrettanto titanica, e chi meglio di Howard Shore poteva crearne una altrettanto densa e maestosa, concepita secondo la lezione wagneriana del leitmotiv (la partitura completa ne comprende più di 80) e premiata infatti per ben due volte dall'Academy Award? Compositore preferito di David Cronenberg, collaboratore fisso di Scorsese, David Fincher e Jonathan Demme per il quale ha musicato Il Silenzio degli innocenti e Philadelphia, Shore ha tratto da un così sterminato materiale una sequenza di sei movimenti, The Lord of the Rings Symphony, che egli stesso verrà a dirigere sul podio dell'Orchestra e del Coro dell'Accademia di Santa Cecilia; sullo sfondo,  proiezioni dei bozzetti di scena e degli storyboard del film. Un'occasione unica per rinnovare in modo del tutto inedito l'esperienza "mistica" del Signore degli Anelli, che un vero Hobbit non può assolutamente perdere.

http://www.howardshore.com

admin

Categories:   Articoli

Comments

 

 

No, thanks!