Satyrnet.it

I Ninjas in Pyjamas vincono il mondiale di Rainbow Six Siege al Six Invitational 2021 di Parigi

Ninjas in Pyjamas (informalmente conosciuta come NiP) è un’organizzazione internazionale professionale di esports fondata nel 2000 a Stoccolma. Il roster dedicato a Rainbow Six Siege è composto da cinque ragazzi brasiliani noti con i nickname: Julio, Kamikaze, Psycho, Muzi e pino. Risepttivamente: Julio Giacomelli, Joao Gomes, Gustavo Rigal, Muirlo Moscatelli e Gabriel Fernandes. A completare la squadra il coach/manager BOB (Andre Cardoso). Nel 2020 il gruppo era già arrivato in finale al Six Invitational, perdendo contro gli SpaceStation gaming. A un anno di distanza, eccoli tornare per vincere. I Nynjas in Pyjamas si sono infatti aggiudicati il titolo di campioni del mondo di Rainbow Six Siege, alzando al cielo l’Hammer (martello simbolo del Six Invitational) in segno di vittoria, al Six Invitational di Parigi.

Per il Brasile il Six Invitational 2021 ha rappresentato una vera e propria consacrazione. Infatti, nonostante i problemi legati alla pandemia, il paese Carioca ha dimostrato di essere il migliore al mondo nella produzione di talenti del gaming, piazzando tre team giallo-verdi nei primi tre posti di Rainbow Six Siege. Oltre ai NiP infatti, sul podio abbiamo visto salire il Team Liquid (organizzazione internazionale che opera su tre continenti) e il gruppo dei MiBr, il cui nome è proprio l’acronimo di “Made in Brazil”. Portando il paese sudamericano al top della categoria FPS, finora appannaggio quasi esclusivo di Europei e Nordamericani.

I NiP alzano al cielo l'Hammer in segno di vittoria
I NiP alzano al cielo l’Hammer in segno di vittoria

Ma il Six Invitational 2021 non è solo l’anno del Brasile. L’evento di Parigi infatti, ha rappresentato anche la prima storica volta di un team italiano al mondiale di Rainbow Six Siege. Sto parlando del team Mkers, squadra tutta azzurra che compete anche al circuito nazionale del PG Nationals. La squadra ha giocato bene, e, nonostante sia uscita sconfitta nello scontro diretto contro i TSM (classificatisi poi quarti nel torneo, subito sotto il tris di brasiliani), è uscita a testa alta. Un risultato comunque importante per l’Italia, che rispecchia la crescita competitiva negli esports del tricolore.

Roberto Romagnoli

Roberto Romagnoli

Nato sul pianeta Terra nel 1981, ma cittadino dell'universo.
Conosciuto in rete anche come Ryoga777, RyoGa o Ryoga Wonder.
Cantante degli X-Italy, band attiva tra il 2004 e il 2006, prima in Italia a proporre cover degli X-Japan. Successivamente canta anche nei Revolution, altra band italiana ispirata al mondo del Visual-Kei Giapponese e al Glam americano.
Negli anni si è occupato spesso di organizzazione di eventi a tema JRock, Cosplay, Manga e Musica in generale collaborando spesso con l'associazione Japanimation. È stato anche redattore di L33T, programma per ragazzi in onda su Rai 2 e Rai Futura tra il 2006 e il 2007.
Caporedattore e responsabile per l'Italia di Nippon Project e Presidente delle associazioni VK Records (etichetta discografica indipendente) e Steel Music Promotion (media dedicato alla musica e all'organizzazione di concerti)

Gamer incallito.

Il suo lato geek, sopito fino a qualche anno fa, ha cominciato a farsi sentire sempre più prepotentemente. Quindi alla fine ha deciso di aprirsi il suo blog geek robertoromagnoli.com e ha cominciato a scrivere anche su siti a tema gaming e tecnologia, tra cui Akiba Gamers e Stolas Informatica.

Amante di tutto ciò che riguarda la tecnologia, l'informatica, anime e manga, ma innamorato anche di DC Comics e Marvel.

Fondamentalista Trekkie, da quando c'è il covid e non ci si può più stringere la mano, ha trovato la scusa per fare il saluto vulcaniano.

Aggiungi commento

Nerd Artists Collective

La nostra pagina facebook

Iscriviti alla Newsletter

Sostienici

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti