Satyrnet.it

Menu

I am Setsuna

Endir è un guerriero, uno dei migliori nel suo clan di mercenari. Terminato l’ultimo contratto sul quale stava lavorando un cavaliere gli assegna un compito che sembrerebbe semplice, ma che fa riflettere il giovane durante tutto il viaggio… Raggiunta la meta Endir deve compiere una scelta: uccidere la sua vittima in preghiera, o risparmiarla. In cuor suo sente che quell’istante cambierà la sua vita, per sempre… In poche righe ho riassunto quanto accade nei primi minuti di gioco di I am Setsuna, gioco di ruolo classico pubblicato da Square Enix per Pc, Ps4 e PsVITA. Il protagonista principale Endir si troverà suo malgrado ad accompagnare Setsuna durante il suo unico e ultimo viaggio, per un mondo dove la gente si illude di trovare la pace solo grazie ad un sacrificio. Incontrando nuovi alleati e semplici persone però verrete trasportati in un mondo dove la malinconia e lo sconforto nascondono ancora una flebile speranza.

Endir_and_Setsuna.0.1

GAMEPLAY “D’ANNATA 80”

I am Setsuna è un gioco di ruolo a turni che ricorda moltissimo alcuni capolavori del passato di mamma Square quali i primi capitoli di Final Fantasy e Chrono Trigger.  Attraverso una visuale isometrica potrete muovere il vostro party per le locazioni di esplorazione e le varie regioni del mondo che visiterete tramite una mappa aerea. La vista regionale serve per raggiungere le varie città e dungeon, nasconde anche dei punti di raccolta dove accumulare oggetti, materiali e ingredienti. Mentre la esplorerete non sarete attaccati da nessun mostro. Le città sono i principali luoghi dove raccogliere informazioni, incontrare nuovi personaggi, comprare oggetti e cucinare. In questo titolo i mostri non rilasciano “soldi”, l’unico modo per avere crediti da spendere con i mercanti quindi consiste nel vendere i materiali raccolti da nemici e dai punti sparsi per mondo e location varie. Oltre ai classici oggetti curativi e alle armi alcuni mercanti possiedono talismani (indispensabili per migliorare le prestazioni degli eroi) e cristalli di Spritnite (magari sbloccati dai materiali che avete appena rivenduto) ovvero ciò che permette di utilizzare  tecniche e magie. Da alcuni cittadini potreste anche imparare delle ricette per preparare pietanze che conferiscono bonus temporali all’intero party.

GAMEPLAY “D’ANNATA 90”

In I am Setsuna ogni personaggio può equipaggiare solo un tipo di arma che può essere sostituita con versioni migliori o potenziata mediante l’utilizzo di materiali speciali (molto rari da trovare). A ciascun eroe si può anche assegnare un unico talismano, questo oggetto risulta importantissimo perché contiene gli slot ai quali assegnare i vari tipi di Spritnite (i più costosi possiedono più alloggiamenti). Alcuni di questi talismani conferiscono dei bonus noti come “Flux” di cui parlerò dopo. I cristalli di Spritnite, trovati o creati mediante i materiali, sbloccano le classiche magie e tecniche. Queste si possono attivare in combattimento solo accumulando i punti SP (sino ad un max di 3), esistono colpi eseguiti da un solo eroe e combo con 2-3 personaggi, capaci di distruggere qualsiasi nemico. Con il ripetuto utilizzo tecniche e magie si potenziano automaticamente. Come ripetuto più volte questo è un GDR a turni quindi non sarete chiamati a spostare i vostri personaggi evitando attacchi e premendo tasti freneticamente, qui gli eroi saranno immobili e per compiere un’azione dovranno attendere che la loro barra ATB sia piena. Una volta caricata potrete portare un semplice attacco oppure aspettare accumulando punti SP; quando avrete almeno un SP potrete utilizzare anche magie, tecniche e combo (le più potenti richiedono anche più punti SP). Al momento di sferrare qualsiasi vostro colpo apparirà anche un anello sullo schermo, premendo il tasto azione con il giusto tempismo sbloccherete il “Momentum” ovvero uno a caso dei vari bonus “Flux” appartenenti al talismano equipaggiato. I “Momentum” possono incrementare i danni, aggiungere danni elementari, curare stati alterati, velocizzare la ricarica della barra ATB, etc.; padroneggiare il tempismo negli attacchi può semplificarvi di molto la vita. Altra effetto che può verificarsi casualmente durante il “Momentum” è il “Singularity”. Questo evento è tanto raro quanto potente e assegna bonus consistenti ai membri della squadra, tra essi ad esempio gli SP si accumuleranno più velocemente, si incrementeranno danni e difese, migliorerete la percentuale dei colpi critici, i mostri rilasceranno l’intera lista materiali che possono droppare, i vostri eroi resteranno con 1 punto vita anche con attacchi che li ucciderebbero, etc. Insomma se il “Momentum” vi semplifica la vita, “Singularity” ve la salva. I nemici uccisi rilasciano soltanto esperienza e materiali, questi vengono scelti dalla lista dei materiali che possono essere rilasciati da un mostro in base al metodo con il quale lo sconfiggete. Quindi battere un avversario con un attacco d’arma non è lo stesso che friggerlo con una magia, che abbatterlo con una tecnica o con una combo. Sperimentate strategie diverse. Al termine di ogni combattimento i punti vita e il mana non si rigenerano, così come non si curano gli stati alterati; starà a voi utilizzare oggetti e magie giuste per proseguire l’avventura, proprio come una volta.

Endir_and_Setsuna.0.2

COMMENTI FINALI

Ed eccoci alla fine… Tecnicamente I am Setsuna è stato realizzato molto bene dai GDR FACTORY. Visivamente i paesaggi e le ambientazioni sono molto poetiche soprattutto grazie alla scelta delle palette di colori; i modelli di personaggi e mostri sono ben fatti e animati. Molto belli risultano anche gli effetti speciali di magie e tecniche. La componente audio potrebbe risultare piacevole e odiosa allo stesso tempo perché le musiche di base sono state tutte realizzate con il piano. Per quanto queste melodie riescano perfettamente a trasmettere i “sentimenti” di quanto avviene nel gioco alla lunga possono risultare ripetitive. Buono il doppiaggio per i dialoghi e gli effetti sonori. Il gameplay è solido e divertente, soprattutto perché ripropone un genere di gioco classico, meno frenetico e più strategico; ma vario grazie ai talismani, ai Momentum e ai drop dei nemici. La longevità rispetto ai capolavori Square del passato è soltanto discreta, infatti si può terminare il gioco tra le 20 e 30 ore; che risultano comunque ottimamente spese. Sinceramente consiglio principalmente I am Setsuna ai nostalgici dell’epoca d’oro dei giochi di ruolo, a chi è cresciuto quindi negli anni 80 e 90 con tutta una serie di capolavori targati Squaresoft; qui dovete scordarvi video mozzafiato, dialoghi interminabili, spremute di tasti del joypad. Qui basta chiudere gli occhi, ascoltare il suono del piano per essere trasportati nell’emozionante atmosfera di I am Setsuna.

di Mario Daniele Frangi

https://facebook.com/RiseofGames/

VOTO: 80
DISPONIBILITA’: PC, PLAYSTATION 4, PLAYSTATION VITA

Mario
Latest posts by Mario "Harrison" Frangi (see all)

Categories:   AULAMANGA, Gaming

Comments

 

 

No, thanks!