Satyrnet.it

Hocus Pocus, chi l’ha detto che le streghe sono brutte e cattive?

Nell’immaginario collettivo delle varie favole che abbiamo ascoltato oppure letto sembra di sì, la classica strega brutta con il naso bitorzoluto vestita di stracci e con una voce acuta e stridula ha sempre fatto paura nei nostri ricordi e sogni da bambini, anche se a volte ci veniva da chiederci, ma questa non è anche la descrizione che fanno della befana? Qui mi stanno prendendo un pochino in giro; però a parte questa piccola digressione, non si può proprio negare che le streghe  facciano paura.

https://www.youtube.com/watch?v=2UUMsInka2s

Però in alcuni film, le streghe oltre che spaventarci, ci hanno saputo dare anche momenti di puro e sano divertimento, è il caso infatti di Hocus Pocus. Film della Disney Productions del 1993 per la regia di Kenny Ortega che ha magistralmente diretto un cast veramente d’eccezione, infatti nel ruolo delle streghe protagoniste vi sono   Bette Midler, già vista in film come “per favore ammazzatemi mia moglie”, Kathy Najimy vista in “Sister Act” e Sarah Jessica Parker. Nato come film fantastico, la cui trama principale è incentrato sulla magia e più precisamente sulle tre streghe di Salem alla ricerca del potere supremo con ogni mezzo, esso racchiude anche un ottima vena umoristica tipica delle produzioni Disney, rendendola una commedia molto brillante e divertente da poter rivedere più e più volte con la propria famiglia, alla fine chi ha paura delle streghe se riescono a farti ridere?

 Trama

Sia nel Massachusetts, più precisamente nei dintorni della famosa e famigerata città di   Salem, ed è l’anno 1693. per le campagne della città avvengono stare e oscuri eventi, che portano spesso al rapimento dei giovani della città. infatti le tre sorelle Sanderson, Winnifred, Mary e Sarah sono un trio di potenti streghe, che per poter mantenersi eternamente giovani sfruttano l’energia vitale dei bambini grazie all’aiuto di oscuri incantesimi di magia nera, la loro ultima vittima è la piccola Emily Binx, che dopo averla rapita riescono nel loro intento, intanto sopraggiunge il fratello di Emily Thackery giunto nel covo delle streghe per poter salvare sua sorella, purtroppo il giovane giunge troppo tardi, non solo per salvare la sorella ormai perduta, ma anche per salvare se stesso, infatti Winnifred scopre l’intruso e lo trasforma in un gatto nero, e tale rimarrà per l’eternità. Ma i festeggiamenti per le tre sorelle Sanderson, sono di breve durata infatti, i genitori di Emily seguendo le tracce del loro figlio maggiore Thackery, insieme a tutti gli abitanti di Salem armati di torce e forconi, giungono dalle tre streghe e scoperto il corpo di Emily, condannano le tre sorelle a morte con l’accusa di stregoneria, ma prima che la sentenza venga emessa, Winnifred lancia la sua maledizione sulla città, ricordando a tutti gli abitanti che prima o poi loro ritorneranno dall’oltretomba e la loro vendetta sarà senza uguali. Passano gli anni e i decenni, finché ci troviamo nel 1993 trecento anni dopo l’impiccagione delle sorelle Sanderson, tanto è passato che la storia delle tre streghe è diventato solo una specie di favola per bambini alla quale nessuno più ci crede, utilizzata più come mito del folklore locale per attirare i turisti nel periodo di Halloween, aggiungendo quel pizzico di mistero che piace alla gente, infatti la casa delle Sanderson è diventato il museo cittadino dedicato alle streghe.

https://www.youtube.com/watch?v=zFpfORsuxTw

Essendo la notte di Halloween, un giovane ragazzo di nome Max e sua sorella Dani, accompagnati da Allison amica e compagna di classe di Max, girano per le vie di Salem mescolati con gli altri ragazzi per il consueto giro cittadino di “dolcetto o scherzetto?” a caccia di dolciumi come tutti quanti. Durante il loro giro, si trovano davanti alla casa-museo delle tre streghe, e dopo aver discusso un po’ tra loro, decidono di intrufolarsi per dare un occhiata più da vicino alle reliquie delle Sanderson; mentre stanno esplorando la casa, Max per far luce accende una delle candele che si trovano nella casa, la cui fiamma comincia a prendere una colorazione nera, la maledizione profetizzata 300 anni prima di Winnifred prende forma, e grazie ai tre ragazzi ignari complici, le streghe tornano in vita, e nella loro piena forma sia fisica che magica; appena ridestate, le tre cercano di catturare Dani la sorella di Max, ma vengono aiutati nella fuga da Thackery Binx che per tutti questi anni è rimasto in vita sotto le sembianze di un gatto nero frutto del maleficio di Winnifred, durante la fuga, i tre sottraggono alle tre streghe il loro libro stregoneria, e si rifugiano dentro il cimitero, e Binx li rassicura; grazie al fatto che ha mantenuto la capacità di parlare; che Winnifred, Sarah e Mary non potranno nuocergli, perché essendo streghe seguaci della magia nera, non posso entrare in un terreno consacrato come appunto il cimitero, spiega loro, che l’incantesimo che le ha riportate alla vita, è temporaneo, infatti al sorgere del sole, ritorneranno a essere polvere, e l’unica maniera che hanno di rendere permanente la loro resurrezione, è di effettuare un sacrificio di molte giovani vite utilizzando uno specifico incantesimo all’interno del libro che hanno sottratto alle Sanderson.

Però i ragazzi non sono completamente al sicuro, infatti Winnifred grazie ai suoi poteri magici, resuscita come zombie Billy uno dei suoi amanti, e gli ordina di catturare Dani e riprendere il libro di stregoneria, per sfuggire a Billy, i tre più Binx scappano anche dal cimitero e si rifugiano nelle fogne. Mentre sono alla ricerca del libro, Winnifred, Mary e Sarah, si accorgono che la città è molto cambiata sintomo che sono passati moltissimi anni, e vedono in giro per la città molti bambini vestiti da mostri, cosa che le lascia sbalordite; intanto Max, Allison e Dani, si recano in un locale dove vi si sta svolgendo una grande festa in costume e dove i partecipanti a tale festa sono oltre ai loro genitori, vi sono anche i genitori della maggior parte dei bambini che stanno girando per la città a divertirsi; a nulla servono gli avvertimenti e le richieste di aiuto da parte di Max sul pericolo delle delle Sanderson, che ovviamente non viene creduto e nemmeno la sua amica Allison, intanto vengono raggiunti nel locale da Winnifred e le sue sorelle, che utilizzando un incantesimo, impongono a tutti i presenti di ballare fino allo sfinimento; nonostante i tre ragazzi riescano di nuovo a fuggire, vengono poi infine raggiunti dalle tre streghe all’interno di una scuola dove riescono a catturare Dani e Binx e riprendere il libro dopodichè li riportano nella loro casa per i preparativi del rito; qui la strega Sarah utilizzando la sua voce incantatrice ipnotizza tutti i bambini di Salem con l’ordine ipnotico di andare verso la loro casa, così che il rito possa finalmente compiersi. Max insieme ad Allison e lo zombie Billy con cui sono riusciti a convincerlo a passare dalla loro parte, riescono a liberare Dani e Binx, e ad interrompere il rito prima che esso si compia, grazie  al sopraggiungere del sorgere del sole, le tre streghe finiscono incenerite per sempre. Alla loro morte ogni maleficio delle Sanderson si scioglie, Binx finalmente raggiunge la pace e la sua anima si ricongiunge a quella della sua amata sorellina e prima che la sua anima svanisca saluta Max, Dani ed Allison per averlo aiutato, lo zombie Billy ritorna nella sua tomba libero dall’influenza malvagia di Winnifred, e i bambini e i genitori che erano rimasti incantati dalla voce melodiosa di Sarah si risvegliano senza ricordo alcuno di quanto successo durante la notte di Halloween ignari del pericolo al quale sono scampati, solo Max sua sorella Dani ed Allison sanno cosa realmente accaduto, e manterranno il segreto per il resto della loro vita, tanto nessuno crede ai bambini, e poi se qualcuno ricorda qualcosa, dopotutto è Halloween la Notte delle Streghe.

Il mescola scene leggermente macabre ma con sfumature umoristiche, così che il film mantiene il filone ironico che caratterizza i film prodotti dalla Disney, come film per famiglie, l’assenza quasi totale di tempi morti, lo fanno godere tutto d’un fiato, tanto che quando si arriva ai titoli di coda, viene da chiedersi “già finito? Così presto?”, anche la scelta che è stata fatta per interpretare le Sorelle Sanderson, Winnifred la maggiore, potente, intelligente e superba, Mary, la goffa e pasticciona e infine Sarah l’ammaliatrice dalla bellezza eterea, hanno saputo creare un trio differente tra loro ma che riescono a compensarsi a vicenda, l’atmosfera di Halloween a metà tra l’oscuro e il fantasioso ha saputo magistralmente dare una ugual dose sia di paura che di risate, così che Hocus Pocus sia uno di quei film che può essere visto con chiunque e in qualunque momento regalando una serata di sano divertimento in famiglia, a mio parere è un film che per chi ha il DVD, beato lui al momento in Italia tale film è fuori catalogo, se lo tenga stretto stretto, perché è un film più unico che raro, ma detto in maniera positiva.

Alla prossima!

By Marco Talparius Lupani

 

Marco Giovanni Lupani

Marco Giovanni Lupani

grande appassionato di cinema di fantascienza, fantasy, horror e Trash. Interessato anche ai fumetti di ogni genere dai comics ai manga a quelli d'autore. Cosplayer della vecchia guardia dagli anni 90
intrigato da ogni cosa che possa stimolare la sua curiosità

Aggiungi commento

Invia il tuo articolo

La nostra pagina facebook

Iscriviti alla Newsletter

Sostienici

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti