Satyrnet.it

Menu

Hiroshima: un manga e due romanzi per non dimenticare

In libreria dal 6 agosto una graphic novel manga e due romanzi per ricordare le vittime del bombardamento atomico del Giappone (6 agosto 1945).
HIROSHIMA: NEL PAESE DEI FIORI DI CILIEGIO (Graphic novel manga), pluripremiato volume di Fumiyo Kono che ci racconta come i superstiti della cittadina giapponese hanno ricostruito le loro vite e il loro paese
IN QUESTO ANGOLO DI MONDO (Romanzo), ancora di Fumiyo Kono, da cui il film d’animazione campione d’incassi, che ci racconta la vita dei civili di Hiroshima durante gli ultimi giorni della Seconda Guerra Mondiale
• LA TOMBA DELLE LUCCIOLE (Romanzo), di Akiyuki Nosaka, basato sulle personali esperienze dell’autore durante la Seconda Guerra Mondiale, e nell’omonimo film d’animazione diretto dal compianto Isao Takahata
Il 6 agosto 1945, alle ore 8:15 del mattino, mentre la gente si apprestava ad andare al lavoro, il bombardiere americano Enola Gay sganciò sulla città giapponese di Hiroshima una bomba chiamata ‘Little Boy’, provocando la prima esplosione nucleare della storia su un’area abitata, e causando duecentomila vittime, quasi esclusivamente civili. Il secondo bombardamento nucleare avvenne appena tre giorni dopo, il 9 agosto, sempre a opera dell’esercito americano, sulla città giapponese di Nagasaki.
• Come ogni anno, Kappalab si unisce alla commemorazione della tragica ricorrenza perché la memoria storica non venga mai cancellata, e gli errori del passato non vengano ripetuti.
Storie di persone comuni, di operosi civili, di giovani con speranza nel futuro e di bambini innocenti, che si intrecciano prima, durante e dopo gli eventi del 6 e del 9 agosto 1956, in tre libri pluripremiati internazionalmente, nelle loro nuove edizioni librarie.
Per non dimenticare mai, e per non permettere a chi governa i nostri Paesi di commettere di nuovo gli stessi assurdi crimini contro l’umanità.

 

Comunicati Stampa
Seguici
Latest posts by Comunicati Stampa (see all)

Categories:   AULAMANGA, Books + Comics

Comments

 

 

No, thanks!