Satyrnet.it

Giveaway e il mistero della legalità

Tutti ne parlano e tutti condividono, nella speranza di accaparrarsi un premio, ma nessuno sa bene cos’è davvero un Giveaway.  Innanzitutto chiariamo cosa significa: dall’inglese “dar via”, “regalare”, il giveaway è una sorta di mini concorso che viene indetto da parte di blogger o pagine Facebook per attirare like, commenti, iscrizioni, visualizzazioni, e in caso di aziende, clienti in più. Si può decidere di fare un giveaway anche per festeggiare una tappa raggiunta dal blog o dalla pagina, ha una data di scadenza e il premio è solitamente inerente al tema trattato. Qualche mese  fa il fenomeno ha causato la chiusura di varie pagine, perché Facebook vieta l’utilizzo di questa forma di promozione attraverso l’utilizzo di concorsi che sostanzialmente costringono la gente a condividere o iscriversi a una pagina. (Diciamo anche perché questo tipo di “pubblicità” lede gli interessi del famoso social network, che propone una forma di pagamento per mettere in evidenza i contenuti delle pagine aziendali).

Però ora tocca arrivare al nodo spinoso della situazione, ossia che nessuno è informato del fatto che in Italia non si possono indire concorsi a premi se non viene avvisato il Ministero dello Sviluppo economico che li regolamenta. Innanzitutto i concorsi possono essere realizzati da imprese regolarmente iscritte al Registro delle imprese ed è quindi precluso ai privati. Poi deve trattarsi sì di oggetti di minimo valore e dimensioni ma… c’è sempre un ma: d.P.R. n. 633/1972 e ss.mm.ii., in tal caso è necessario che il soggetto che li conferisce sia lo stesso che li produce e ciò sia previsto nel proprio statuto o atto costitutivo.

Tornando a Facebook ci sono altri fattori da considerare: il primo di questi è il server, infatti il server che gestisce una manifestazione a premi deve risiedere unicamente nel territorio italiano. Il server di Facebook ovviamente non è su territorio italiano.  Il secondo fattore riguarda il soggetto associato per cui chiedere ai partecipanti di “diventare fan di una pagina”, quindi permettendogli di partecipare attraverso il canale Facebook, comporta per il noto social l’obbligo di essere “soggetto associato“, di conseguenza Facebook verrà reso parte integrante e attiva del concorso a premi. Si potrebbe ovviare togliendo l’obbligo di partecipazione o iscrizione tramite il social ma restano sempre delle norme da considerare per evitare sanzioni.

Norme che potete trovare  qui per quanto riguarda Facebook:

facebook.com/help/437283119636376/  

e qui per quanto riguarda il Ministero dello sviluppo economico: 

sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/component/content/article?id=2013745

Maria Merola

Maria Merola

Laureata in Beni Culturali, lavora nel campo del marketing e degli eventi. Ama Star Wars, il cosplay e tutto ciò che riguarda il mondo del fantastico, come rifugio dalla realtà quotidiana. In particolare è l'autrice del blog "La Terra in Mezzo" dedicato ai miti e alle leggende del suo Molise.

Aggiungi commento

Nerd Artists Collective

La nostra pagina facebook

Iscriviti per: Satyrnet

* = campo richiesto!

Sostienici

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti

[mc4wp_form id=”119273″]