Satyrnet.it

Menu

Filippo Scozzari (Bio)

Inizia a pubblicare storie a fumetti a metà degli anni 70 sulle riviste Re Nudo e Il Mago (sulla quale, agli inizi della propria carriera, fu costretto a firmarsi con lo pseudonimo di Winslow Leech); per un breve periodo conduce una serie di trasmissioni per la famosa Radio Alice di Bologna. Nel 1977 partecipa alla creazione della rivista Cannibale assieme ad altri grandi del fumetto europeo: Andrea Pazienza, Tanino Liberatore, Stefano Tamburini e Massimo Mattioli.
 

Dal 1978 le sue vignette sono pubblicate sul settimanale satirico romano Il Male, di cui diviene in fretta una delle principali matite. Nel 1980 fonda il mensile Frigidaire con il medesimo gruppo di autori e Vincenzo Sparagna. La rivista dura oltre vent'anni, e su quelle pagine realizza le sue più note opere a fumetti: La Dalia Azzurra, Il dottor Gek, Primo Carnera, Il Mar delle Blatte, Macchine a Molla. Dagli anni novanta, con racconti a fumetti, interventi, recensioni e illustrazioni, Scòzzari viene ospitato anche fra le pagine del mensile d'erotismo d'autore Blue Coniglio Editore, chiuso nel 2010 al suo 200esimo numero .bNel 1996 pubblica il libro autobiografico Prima Pagare Poi Ricordare. Nel 1996, ancora per la Castelvecchi, pubblica l'antologia XXXX, Racconti Porni. Nel 1999 pubblica l'antologia di illustrazioni Figate e scrive per Mondadori/Strade Blu L'Isterico a Metano, romanzo di formazione. Vende oltre seimila copie. Nel 2008 pubblica il diario-manuale-breviario Memorie dell'Arte Bimba, edito dalla Coniglio Editore, Roma. Nel 2010 escono in antologia i venticinque racconti di "Filippo Scòzzari e l'Insonnia Occidentale", ancora presso la Coniglio Editore.
 
admin

Categories:   AULAMANGA

Comments

 

 

No, thanks!