Satyrnet.it

Elena “lemoncakecrng” Tsygourova: cosplayer e make-up artist di talento

Con estremo piacere vi presentiamo la creatività Cosplay della giovanissime e talentuosa Elena Tsygourova: il suo nickname su Instagram, “lemoncakecrng” è nato diversi anni fa. Per un periodo era ossessionata da un gruppo musicale chiamato My Chemical Romance, in particolare con il cantante Gerard Way. Lui aveva i capelli gialli e su internet giravano vari edit e meme relativi ai limoni per questo motivo. Poi aggiungendo semplicemente cake e crng che sta per cringe. Prima di essere una cosplayer, Elena si è sempre espressa creativamente con il disegno, prendendo anche corsi di manga. Considera il trucco un’altra forma d’arte con la quale esprimersi.

” … da quando mi sono trasferita a Milano dalla Svizzera per fare una scuola di Makeup sono cambiate parecchie cose, me compresa, e spero che posso sfruttare tutte le possibilità e esperienze che questa città ha da offrire”.

Elena ha scoperto il mondo dei manga e anime quando una sua compagna di classe al liceo l’ha portata in una fumetteria della sua zona e da lì l’interesse si è sviluppato sempre più. Avendo già una passione per il cucito e il makeup ha trovato nel cosplay una passione che potesse unire tutto quanto.

Nel 2017 ha realizzato il suo primo cosplay di Misa Amane prendendo vestiti dall’armadio. In seguito, con l’aiuto di sua madre ha cucito il suo primo cosplay, il personaggio Sheherazade da Magi, per un cosplay di coppia con una sua amica che ha fatto Morgana. II cosplay che ha realizzato sono: Jinx ed Evelynn da Lol, Hu Tao, Kaeya, Gorou e Kokomi da Genshin Impact. Neytiri da Avatar, Diamond da Land of Lustrous, Yumeko da Kakegurui, Lizzy da Black Butler, D.va da Overwatch, Party Poison da Danger Days, Jolyne, Dio Brando e Trish Una da Jojo, Bloom e Bloom Oscura da Winx, Junko Enoshima da Danganronpa, Fluttershy e Twilight da My Little Pony, Asuka e Rei da Evangelion. E questo è solo per menzionarne alcuni. In passato ha fatto diversi closet cosplay utilizzando i vestiti che già possedeva con minime variazioni che ha trovato molto divertente durante la quarantena. Il cosplay al quale è più legata è sicuramente Jinx: ha dovuto metterci diverso impegno e ore di lavoro perché la parrucca è complicata da lavorarci assieme e alcuni outfit ha dovuto modificarli apposta per sentirsi più a suo agio nel cosplay. Elena trova il concetto di Original molto affascinante. Alla fine è molto affine al disegnare un personaggio proprio semplicemente creandone il design con i vestiti piuttosto che con carta e matita.

Per molto tempo Elena  ha dovuto produrre i propri cosplay da sola cucendoli o assemblandoli con quello che trovava. Ultimamente ha cominciato anche a comprarli, soprattutto per cosplay troppo complessi o con stampe difficili da ricreare. Crearli a mano dà una maggiore soddisfazione personale col tempo impiegato e ci si affeziona. È anche molto comodo poiché si possono fare più modifiche e personalizzarli a piacere.

Per Elena si diventa bravi nel cosplay provando e riprovando, la pratica e l’esercizio migliorano la propria abilità. Seguendo vari cosplayer si è fatta influenzare da tutti e si è sentita spronata nel produrre vari cosplay di molti personaggi per sperimentare la propria creatività. Secondo lei grazie alla possibilità di poter acquistare i cosplay molte più persone hanno cominciato a scoprire questo hobby fantastico. Ed è più normale commissionare ad altri cosplayer i vari prop.

La nostra talentuosa lemoncakecrng  ama partecipare a raduni fra cosplayer ma preferisce le fiere dove c’è la possibilità di incontrare e conoscere altre persone che condividono i suoi interessi e acquistare vari articoli che non si vedono tutti i giorni. Dal punto di vista “digitale”, secondo Elena, i social media e lo streaming hanno avuto un grande impatto a diffondere ulteriormente il cosplay e a popolarizzarlo trasformandolo, per alcuni versi, in una vera e propria industria: fortunatamente, molti lo fanno ancora amatorialmente per il puro piacere di dimostrare il proprio affetto verso i propri personaggi preferiti. Se poi i cosplayer riescono a guadagnare dalla propria passione è soltanto positivo.

“… il consiglio è di insistere a provare, e mettersi in contatto con altre persone appassionate, scambiarsi consigli e crearsi una comunità positiva. Seguite le vostre passioni, indipendentemente dalle critiche che subite, tutti hanno una possibilità nel mondo del cosplay!”.

Nella vita sociale ha altri amici nel mondo del cosplay ed è un emozione unica fare un gruppo tratto dallo stesso anime o videogioco. Il cosplay occupa diverso tempo della sua vita privata per cucire, assemblare e costruire. Infine nella vita professionale sta tentando di unire la sua professione di Makeup Artist al mondo dei cosplayer. Purtroppo è  capitato a volte nelle fiere più piccole ma spesso si trattava di ragazzini molto giovani che non capivano ne il rispetto per il cosplay e il tempo impiegato per farlo, ne il senso del personaggio. L’unica soluzione con questo tipo di persone è ignorarli o trovare un gruppo di amici in cui si è accettati. Mentre da persone della sua stessa età ha ricevuto critiche sullo spazio che occupano, sui soldi spesi per produrli e su come sia un’attività inutile.

Elena ci racconta un aneddoto: era il 2019 e per tutto l’anno ha portato alle fiere il cosplay di Party Poison, un personaggio dei Danger Days ideato dal cantante dei My Chemical Romance, nessuno ha riconosciuto il personaggio. Poi verso la fine dell’anno a Lucca una persona lo ha riconosciuto e il giorno dopo era giunta la notizia che il gruppo si era ricongiunto, quindi era davvero emozionante.

Per approfondire lo straordinario talento di Elena Tsygourova vi invitiamo a visitare i suoi profili Cosplay e da Makeup artist.

La foto di copertina è di Computermuseo

Gianluca Falletta

Gianluca Falletta

Gianluca Falletta, creatore di Satyrnet, noto per aver partecipato all'edizione 2019 di Italia's Got Talent, è considerato "il papà del Cosplay
Italiano".

Come una delle prime realtà che hanno promosso il fenomeno made in Japan, Satyrnet, in oltre 23 anni di attività ha creato, realizzato e prodotto alcune delle più importanti manifestazioni di settore. Satyrnet.it e la sua community sono dei punti di riferimento per gli appassionati. Gianluca Falletta ha partecipato alla produzione del Festival del Fumetto di Romics, RomaComics & Games, Gaming e Cartoon Days e ha collaboratoro con i principali festival italiani quali LuccaComics & Games, Milano Cartoomics, La Festa dell'Unicorno e Napoli Comicon.
Dopo "l'apprendistato" presso Filmmaster Events e la Direzione Creativa di Next Group, due delle più importanti agenzie di eventi al mondo, Gianluca si occupa di creare ride e parchi di divertimento a livello internazionale e ha partecipato allo start-up dei nuovissimi parchi italiani Cinecittà World, Luneur Park e LunaFarm cercando di unire i concetti di narrazione, creatività con l'esigenza di offrire entertainment per il pubblico, lavorando come freelance per le più importanti aziende entertainment globali.
Per info e contatti
gianlucafalletta.com

Aggiungi commento

Invia il tuo articolo

La nostra pagina facebook

Iscriviti alla Newsletter

Sostienici

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti