Satyrnet.it

Menu

Dino-Riders animated series

Oltre la fantascienza, una delle mie passioni preferite, sono i Dinosauri, quei grossi rettili che dominavano la Terra più di 70 milioni di anni fa, che io chiamo amorevolmente “Pachi”, infatti posseggo una bella collezione di modellini e di libri riguardante i miei adorati Pachi, e ovviamente non mi perdo un film, una serie oppure un documentario o una produzione cartacea riguardante tale argomento. Quindi immaginatevi quando mi trovo davanti qualcosa che mescola insieme fantascienza e dinosauri, sono con il morale alle stelle.

Per questo oggi vi introduco una serie animata, che, nonostante le premesse, non ha avuto un grande seguito qui in Italia, i mitici Dino-Riders.

Questa serie venne realizzata verso la fine degli anni 80, frutto di una molteplice produzione nella quale parteciparono la Marvel Production, Tyco Toys e per le animazioni se ne occuparono la Hanho Heung-Up Co. Ltd e la AKOM Productions Ltd. Studi di animazioni sudcoreani. La serie era nata principalmente come un mezzo promozionale per l’omonima linea di giocattoli della Tyco Toys e venne realizzata una sola stagione per un totale di 14 episodi, negli USA la serie è stata trasmessa presentandola come facente parte del Marvel Action Universe, mentre in Italia venne trasmessa solo sulle reti locali come ad esempio Odeon Tv. Vennero poi realizzate altre due serie per promuovere la linea di giocattolo Ice Age, l’Era Glaciale, inedite nel nostro paese.

Lo spazio profondo è scosso da una guerra furibonda scoppiata tra due razze aliene, gli spietati Rulons, predatori spaziali che constano di varie razze aliene che hanno creato un impero utilizzando la forza bruta e la paura, e gli illuminati Valoriani, una razza umanoide dotata di straordinari poteri telepatici. La guerra pende dalla parte dei Rulons che lanciano un furioso attacco distruttivo sul pianeta Valoria, la patria dei Valoriani, per fortuna però una parte della popolazione riesce a sfuggire all’attacco e si dirige verso lo spazio profondo, però Krulos l’imperatore dei Rulons per riempire la sua brama di potere e conquista, parte con la sua ammiraglia per cercare e catturare i Valoriani superstiti. Durante lo scontro tra le due astronavi, Quasar il capo dei Valoriani decide di attivare lo S.T.E.P. un potente proiettore di energia spaziale in grado di compiere balzi di anni luce, però qualcosa va storto e lo S.T.E.P. viene danneggiato così che non solo l’astronave dei Valorian ma anche quella dei Rulons vengono avvolte dall’energia del congegno, ma invece di effettuare un balzo di anni luce nello spazio, lo effettuano anche nel tempo, ritrovandosi così nel nostro sistema solare di 65 milioni di anni fa. Le astronavi dei Valoriani e dei Rulons si separano e precipitano entrambe sulla Terra, e qui le due fazioni si ritrovano davanti un mondo preistorico e ostile come non ne avevano mai visti, dominati da enormi rettili, i dinosauri. Quasar e il resto della popolazione di Valoria, decidono di rimanere sul pianeta, in quanto la loro patria oramai non esiste più, e grazie alle loro facoltà telepatiche potenziate dall’Amplified Mental Projector abbreviato in AMP, riescono a comunicare coi dinosauri e pian piano riescono a creare un sodalizio di reciproco aiuto, utilizzando la tecnologia Valoriana e l’enorme mole e forza dei dinosauri pian piano creano un nuovo posto dove vivere intorno ai resti della loro astronave. Di contro l’imperatore Krulos, avendo un intero impero da comandare e mondi da tiranneggiare, saputo che anche i Valoriani si sono salvati, vuole impossessarsi dello S.T.E.P. Per ritornare al suo dominio, e per farlo grazie ai loro dispositivi di lavaggio del cervello, soggiogano i dinosauri e li utilizzano come armi da contrapporre ai Valoriani. Visto l’imminente attacco, i Valoriani si accordano tramite l’AMP coi loro amici dinosauri e, avendo adattato le loro armi con i dinosauri, partono al contrattacco. Dopo un furioso scontro, i Rulons ne escono sconfitti, e Quasar e i suoi amici Valoriani e i loro alleati dinosauri si dichiarano protettori del pianeta e si nominano Dino-Riders.

Questa serie da un punto di vista “storico” possiamo definirla Anacronistica, non per via della presenza delle razze aliene dei Valeriani e dei Rulons, ma per via della presenza stessa dei dinosauri, visto che vi sono rappresentate all’interno della serie animata razze che appartengono a periodi differenti, come ad esempio vi è la presenza del Tyrannosaurus Rex che appartiene al periodo del Cretaceo insieme a quella del Dimetrodon che invece si estinse nel periodo del Permiano molto prima del T-Rex, e così altre specie.

A parte questo, la serie era molto divertente ed intrigante, anche perché essendo abbinata ad una linea di giocattoli, la rendeva ancora più desiderabile, in quanto nel mio caso, era bello ricostruire le battaglie tra Rulons e Valoriani dopo averle viste in televisione, e poi i dinosauri hanno sempre avuto il loro fascino.

Marco Giovanni Lupani
Latest posts by Marco Giovanni Lupani (see all)

Categories:   AULAMANGA, Gaming, Glorie Nerd Vintage

Comments

 

 

No, thanks!