Satyrnet.it

Menu

Dantedì, alcune iniziative per omaggiare Dante Alighieri

Il 25 Marzo, data che gli studiosi individuano come inizio del viaggio ultraterreno della Divina Commedia, si celebrerà per la prima volta il Dantedì, la giornata dedicata a Dante Alighieri recentemente istituita dal Governo. Il sommo Poeta è il simbolo della cultura e  della lingua italiana, ricordarlo insieme sarà un modo per unire ancora di più il Paese in questo momento difficile, condividendo versi dal fascino senza tempo. Una giornata per ricordare il genio di Dante con moltissime iniziative che vedranno un forte coinvolgimento di istituzioni culturali quali l’Accademia della Crusca, la Società Dantesca, la Società Dante Alighieri, l’Associazione degli Italianisti, la Società italiana per lo studio del pensiero medievale, ma soprattutto Scuole e Università.

L’idea del Dantedì è nata da un editoriale del giornalista e scrittore Paolo Di Stefano apparso sul “Corriere della Sera” il 19 giugno 2017, dove si avanzava la proposta che Dante Alighieri avesse la propria giornata nel calendario sul modello del Bloomsday dedicato a Joyce. Il nome “Dantedì” è nato da una chiacchierata del linguista Francesco Sabatini e lo stesso Di Stefano: l’istituzione finale di questa giornata si sarebbe svolta il 4 luglio 2019 a Milano, nella sala Buzzati del “Corriere”, durante un evento organizzato dalla Fondazione Corriere. Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini, ha approvato la direttiva per istituire il Dantedì il 17 gennaio 2020. La proposta venne accolta da intellettuali e studiosi, oltre a prestigiose istituzioni culturali.

Sul sito web del ministero della Cultura è disponibile un palinsesto di iniziative, in continuo aggiornamento, alla portata di tutti coloro vorranno celebrare Dante Alighieri, noi ci permettiamo di aggiungere qualche iniziativa significativa:

  • Per l’occasione, Roberto Benigni reciterà il XXV canto del Paradiso, nel Salone dei Corazzieri del Quirinale, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e del ministro della Cultura, Dario Franceschini, il 25 marzo per il Dantedì. L’evento sarà trasmesso in diretta alle 19.10 su Rai1 come ha annunciato alla conferenza stampa di presentazione delle iniziative Rai per il Dantedì, a 700 anni dalla morte del Sommo Poeta, il direttore per il Coordinamento dei Palinsesti e della distribuzione Rai, Marcello Ciannamea.
  • La Rai ha condiviso due format per celebrare la Divina Commedia e il suo sommo poeta:  in occasione del Dantedì, istituito per celebrare Alighieri il 25 marzo di ogni anno e alla vigilia del settecentesimo anniversario dalla morte, Rai Cultura dedica all’opera dantesca una programmazione in onda dal 16 al 25 marzo alle 16.00 su Rai5, con “Testimoni del tempo”, sei lezioni di Luca Serianni sulla Divina Commedia realizzate nel 2013, e a seguire “Storie della letteratura –  Speciale per Dante”, realizzato nel 2015.
  • Le Gallerie degli Uffizi celebrano la figura del Sommo Poeta con vari appuntamenti. Il 25 dalle 9,30 diretta Facebook, l’inaugurazione della scultura ‘Alberi in versi’ di Giuseppe Penone, alta circa 22 metri , la più grande opera mai collocata all’aperto nel centro di Firenze, installata in Piazza della Signoria.
  • In occasione del  Dantedì, sui canali social del Museo Archeologico Nazionale di Napoli, sarà presentata un’anteprima digitale della mostra “Mitologia e storia della Commedia di Dante nelle collezioni del MANN”.
  • Gli studenti del Laboratorio Milla “Scritture letterarie per le scene dello spettacolo” del Dipartimento di Studi Letterari, Filosofici e di Storia dell’arte dell’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, diretto dalla Prof.ssa Nardi, hanno promosso per l’occasione una lettura scenica virtuale dei versi di Dante Alighieri.

Avviso, anzi appello, a tutti gli studenti, a tutti gli amanti della letteratura, di Dante e del senso di “essere umani”: in questo momento di emergenza nazionale, ormai diventata emergenza globale, abbiamo pensato che non rinunciare alle celebrazioni del Dantedì e anzi ritornare a Dante, alla sua Commedia, al viaggio nell’aldilà e nell’Inferno, nel Purgatorio o nel Paradiso che sono dentro di noi, potesse diventare un’occasione per “lanciare”, e magari lasciare, un segno. La parola letteraria non è
soltanto la risposta a un’urgenza interiore di ogni singolo individuo ma può e deve essere la risposta alle emergenze della società. Contagiamo con la bellezza, contagiamo con la voglia di stare insieme pure se a distanza, contagiamo con la necessità di rimanere umani, di essere uniti e solidali, contagiamo con la speranza, contagiamo con Dante perché, come diceva Beatrice:

Temer si dee di sole quelle cose
c’hanno potenza di fare altrui male
de l’altre no, che non son paurose.

#restiamoacasa, ma non smettiamo di essere umani e di fare il nostro viaggio!

 Florinda Nardi

 

  • Cineteca Milano la celebra in streaming con tre contenuti imperdibili del proprio archivioL’ inferno, il primo adattamento cinematografico della Divina Commedia del 1911, il film Dante e Beatrice di Mario Caserini (1912) e un rarissimo frammento proveniente dal film Il Conte Ugolino (1908).
  • Il 25 marzo verrà presentato il restauro del cenotafio di Dante, opera dello scultore Stefano Ricci, inaugurato il 24 marzo del 1830 e realizzato con una sottoscrizione pubblica, simbolo della riconciliazione del Poeta con Firenze e dei valori unitari risorgimentali.
  • Nell’occasione, il Comune e l’Università di Verona e gli enti aderenti al protocollo cittadino propongono alcuni brevi video che intendono illustrare aspetti noti e meno noti della vita di Dante, in particolare nel suo rapporto con la città di Verona. Scarica il comunicato stampa con il programma delle iniziative
  • Anche Regione Liguria partecipa al Dantedì con l’incontro che si terrà, giovedì 25 marzo, alle 17, in Sala Trasparenza. L’incontro realizzato con il coordinamento dell’assessorato regionale alla Cultura, la collaborazione di Università di Genova, Teatro Nazionale, Palazzo Ducale, Bug (Biblioteca Universitaria Genova) e Carige, partirà dalla specificità del lessico usato nella Commedia, con la partecipazione di Federico Sanguineti, filologo e dantista, ai primi posti delle classifiche con il suo libro sulle “Le parolacce di Dante”.
  • Anche il Museo Archeologico Nazionale di Taranto celebra il 700imo anniversario della morte di Dante Alighieri con la ricorrenza del DanteDì del prossimo 25 marzo 2021.La mattina alle 11.00 in diretta dal primo piano del Museo, e sui canali Facebook e Youtube del MArTA, ci sarà un breve omaggio musicale offerto dalle giovani musiciste del Conservatorio “Giovanni Paisiello” di Taranto; alle ore 18.00 sarà la volta, invece, dell’approfondimento teso a mettere in evidenza possibili ambiguità e complicazioni del giudizio dantesco, che condanna agli inferi chi ha la pretesa di profetizzare il futuro, oggetto della conferenza della professoressa Beatrice Stasi, docente di letteratura italiana all’Università del Salento che  parlerà de “Il vate e i vaticini: su Inferno XX”.
  • San Marino Rtv intensifica la programmazione dedicata alla cultura, nella settimana che culmina con il “Dantedì”, il 25 marzo. Una data che, in occasione dei 700 anni dalla morte del Sommo Poeta, vede rafforzato il suo valore. Giovedì 25 marzo, alle 19.50, dal palco del Teatro Titano, insieme al Direttore di RTV, Carlo Romeo, tanti ospiti, tra i quali l’ambasciatore d’Italia a San Marino, Sergio Mercuri e il Direttore degli Istituti Culturali, Vito Testaj. Un programma in collaborazione con la Segreteria di Stato alla Cultura e l’Ambasciata d’Italia a San Marino.
  • Un giovedì speciale a Moncalieri, interamente dedicato al sommo poeta a 700 anni dalla morte: il 25 marzo l’appuntamento per tutti, dalle 9 in avanti, è sulla pagina facebook della biblioteca civica Arduino con una giornata intera di post, bibliografie animate di libri, audio di lettura di brani della Divina Commedia. In programma anche, alle 16, un momento speciale che avrà come protagonista il quadro di Enrico Mazzone dedicato al V canto dell’Inferno e alla vicenda di Paolo e Francesca, appena donato alla biblioteca.
  • Anche il Comune di Fondi aderisce al Dantedì, la giornata dedicata al sommo poeta e padre della lingua italiana recentemente istituita dal governo. .L’evento si svolgerà senza pubblico presso la Chiesa di San Tommaso D’Aquino e sarà trasmesso in diretta streaming. L’appuntamento è a partire dalle 18:00 sulle pagine ufficiali dell’Ente (Facebook, Instagram e Youtube).

 

Nel “nostro piccolo”, vogliamo ricordare Dante Alighieri e la sua “discesa agli inferi” con la creazione più significativa che abbiamo realizzato per lui: l’attrazione “Inferno” (Darkmare) a Cinecittà World.

 

Gianluca Falletta

Categories:   Books + Comics, Cinema & Tv, Eventi, Storia & Misteri

Comments

 

 

No, thanks!