Satyrnet.it

Il talento di Daisy “Kido Chan Cosplay” Orsini

Con estremo onore vogliamo condividere il talento di Daisy Orsini conosciuta con il suo nome d’arte “Kido Chan Cosplay”, una Cosplayer, cosmaker e Content Creator italiana … “tutta in rosa”. Nata nel 1995 in in Abruzzo – attualmente risiede nel territorio Marchigiano Daisy inizia il suo percorso nel mondo del cosplay nel 2014, poi da li non si è più fermata, ottenendo varie collaborazioni e partnership oltre a ricoprire ruoli di rilievo come giudice di gara e ospite cosplay in numerosi eventi. Nel 2017 entra a far parte dell’Associazione Culturale Fumetti Indelebili e nel 2022 diventa consigliere e social media manager del San Beach Comix. Nel 2019 diventa ufficialmente Influencer del famoso shop on-line YesStyle promuovendo prodotti k-beauty, giapponesi ma anche linee di moda. Nel 2022 raggiunge un grande traguardo, diventando content creator ufficiale di Genshin Impact, riconosciuta su HoYoLAB il forum ufficiale dedicato ai giochi HoYoverse.

Il suo nickname ” Kido Chan Cosplay” deriva da Tsubomi Kido, il suo personaggio preferito dell’anime Mekakucity Actors, rimasta affascinata a prima vista del carattere simile ma diverso allo stesso tempo dal proprio. Il “chan” invece lo ha aggiunto per rendere tutto più grazioso e piccino.

Daisy è sempre stata appassionata da anime e manga, fin da piccola, iniziando tramite il canale MTV, e leggendo i suoi primi manga comprandoli in edicola, quando ancora non era diffusa la cultura delle fumetterie. Al cosplay si è interessata verso l’età dei 17 anni guardando video di cosplayer asiatici. Inizialmente non aveva coraggio ad intraprendere questa passione che cresceva sempre di più in lei, a causa del suo aspetto all’epoca paffutello. Successivamente con la perdita di peso è riuscita ed emergere di più e portare avanti questa passione con più sicurezza.

Il primo cosplay in assoluto che lei ha realizzato è stata Ruki dell’anime Senyuu, lo cucì insieme a sua nonna e sua mamma (che hanno adorato da subito questa sua iniziativa) , utilizzando il suo vestito della comunione. Gli accessori li fece tutti da sola, con il classico metodo all’ “art attack”, quindi non di ottima manifattura. Fu anche la prima volta che fece il suo primo cosplay di gruppo. I cosplay che ha realizzato fino ad ora sono: Ruki (Senyuu); Nozomi Tojo e Watanabe You ( Love Live); Mirai Kuriyama e Ai Shindo (Kyoukai no Kanata); Karuta Roromiya (Inu x Boku SS); Morgiana (Magi); Star Guardian Lulu e Seraphine (League of Legends); Rem (Re:Zero); Kae Serinuma (Kiss him not me!); Uraraka Ochako (My Hero Academia); Blood Cell (Cells at Work); Spider Gwen; Violet Evergarden; Lady Bug; Mitsuri Kanroji (Kimetsu no Yaiba); Raphtalia (The Rising of the Shield); Yashiro Nene (Jibaku Shounen Hanako-kun); Sakura Haruno (Naruto); Zero Two (Darling in the Franxx); Sucrose, Ganyu, Keqing, Barbara, Kokomi (Genshin Impact), Mew Ichigo (Tokyo Mew Mew),Marin Kitagawa (sono Bisque Doll wa Koi wo suru); Aerith Gainsborough (Final Fantasy). Il cosplay a cui sicuramente è molto legata è Mirai Kuriyama (Kyoukai no Kanata), un personaggio che ama tantissimo e che gli assomiglia molto caratterialmente. Ha migliorato il suo cosplay più volte, perchè l’insoddisfazione la spingeva ad apportare continue migliorie, quindi probabilmente è stato quello per cui ha lavorato di più. Ha cambiato la parrucca 3 volte, e alla terza volta è riuscita a trovare quella giusta e ad acconciarla come voleva. Il costume l’ha cambiato due volte (in particolare la gonna l’ha realizzata entrambe i casi lei), mentre la sua spada l’ha creata con l’aiuto del suo ragazzo.

Oltre al cosplay che è la sua più grande passione, Daisy ama il make-up in tutte le sue forme, in particolare quello artistico e carico di colori, per questo è diventato uno delle sue valvole di sfogo, esperimento il suo stato d’animo attraverso questa arte.

Lavorando e facendo parte di vari progetti, attualmente Daisy non frequenta molte fiere, ma ci sono alcune a cui va tutti gli anni, rappresentano un vero rituale. Le più affezionate rimangono il San Beach Comix e il Lucca comics. Daisy portò in una fiera un personaggio non molto conosciuto, quel giorno era giù di morale perché nessuno aveva capito quale personaggio fosse, ma la cosplayer ospite internazionale (Yuriko Tiger) di quel evento ha riconosciuto il personaggio appena incontrata, rendendo la sua giornata migliore, e ribaltando completamente il suo umore.

Quando lei ha iniziato a fare cosplay era ancora qualcosa molto di nicchia e questo le è sempre tanto dispiaciuto quanto sembrato strano, di conseguenza essere accettati era decisamente complesso per non dire utopico. Adesso grazie alla diffusione dei social sente di non essere da sola, ma che ci sono molte persone come lei, che coltivano le sue stesse passioni, che hanno intrapreso un percorso simile al suo e sentono il bisogno di raccontarlo, far vedere i loro progetti, le loro creaioni, e lei ama tutto questo. Daisy ha sempre pensato che sia giusto guadagnare con la propria passione, molti fanno della loro arte un guadagno, la stessa cosa vale per i cosplay essendo anche essa forma d’arte e di espressione. Tramite il cosplay si diventa artisti a tutto tondo, c’è chi impara a posare, chi a creare oggetti di ogni tipo e chi perfino diventa un vero e proprio hairstyle acconciando le proprie parrucche.

Prima della sua perdita di peso, c’erano molte persone che la criticavano e non la consideravano idonea per determinati personaggi, questa è stata la grande delusione riscontrata nella community cosplay che l’ha fatta più soffrire e riflettere, per questo aver perso 25 kg è stata una bella rivincita che l’ha portata ad essere stimata nell’ambiente. Attualmente riceve qualche critica, ma essendo diventata più forte caratterialmente spesso li ignora. Questo dimostra che dal cosplay si può tirare fuori la parte interiore più sicura o comunque rafforzarla.

Kido Chan ci tiene a precisare che intanto il primo passo per affacciarsi verso questa avventura è “iniziare”, il resto verrà da solo, con il tempo si impara e si cresce, tutti hanno iniziato con difficoltà per alcuni insormontabili, l’importante è non arrendersi, migliorarsi e puntare al coronamento dei propri sogni, ricordandosi sempre di divertirsi e vivere questa esperienza per quello che è ” Passione”.

 

La foto di Copertina è di  Nicolas Pascarella

Per approfondire il talento di Daisy Kido Chan vi invitiamo a visitare i suoi profili ufficiali Instagram, TikTok, Youtube, Twitter, Facebook e Ko-fi.com.

 

Gianluca Falletta

Gianluca Falletta

Gianluca Falletta, creatore di Satyrnet.it, finalista nel 2019 di Italia's Got Talent, è considerato "il papà del Cosplay Italiano". Come uno dei primi sostenitori e promotori del fenomeno made in Japan in Italia, Gianluca, in 25 anni di attività ha creato, realizzato e prodotto alcune delle più importanti manifestazioni di  settore Nerd e Pop, facendo diventare Satyrnet.it un punto di riferimento per gli appassionati. Dopo "l'apprendistato" presso Filmmaster Events e la Direzione Creativa di Next Group, due delle più importanti agenzie di eventi in Europa, Gianluca si occupa di creare experience e parchi a tema a livello internazionale e ha partecipato allo start-up dei nuovissimi parchi italiani Cinecittà World, Luneur Park e LunaFarm cercando di unire i concetti di narrazione, creatività con l'esigenza di offrire entertainment per il pubblico.
Per info e contatti gianlucafalletta.com

Aggiungi commento

Nerd Artists Collective

La nostra pagina facebook

Iscriviti per: Satyrnet

* = campo richiesto!

Sostienici

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti

[mc4wp_form id=”119273″]