Satyrnet.it

Menu

Corti Visibili

http://www.notnews.it/numero46/articoli/07.pngUn'opera collettiva per svelare Milano: 18 registi italiani e 18 cortometraggi per omaggiare una città che pochi davvero conoscono. Le città invisibili di Milano è un’opera collettiva alla quale hanno partecipato alcuni dei nomi più interessanti del panorama cinematografico e pubblicitario italiano (Luca Lucini, Ago Panini, Federico Brugia, Giovanni Bedeschi, Alex Orlowsky) ed è lo spunto per ricordare i 25 anni della morte di Italo Calvino. Curato da Pasquale Diaferia ed Eugenia Morato, in collaborazione con Pietro Cerretani, il progetto è stato realizzato in esclusiva per La Settimana della Comunicazione e piuttosto che parlare di Milano è stato scelto di andare fisicamente dentro la città, insinuarsi tra le sue pieghe, ricoprire i muri.
 

La notte del 1° novembre, infatti, i 18 corti hanno animato i muri della città trasformandoli in schermi cinematografici. Milano si è così confrontata con le tante anime che possiede: le voci, il dolore, le finestre, il muro, il movimento, il cibo e molto altro. I registi hanno dato interpretazioni profondamente diverse per stile e sentimento, ma tutti si son ritrovati a dichiarare il loro amore ad una città che da sempre genera grandi passioni, unisce e allontana, produce e distrugge, esalta e deprime. Grande apprezzamento, in particolare, per il cortometraggio di Cattaneo, giovane regista della scuderia Filmmaster dedicato ai “riflessi della città” e per l’opera di Lucini, affermato regista cinematografico che lavora da anni in esclusiva con la casa di produzione.

filmmaster.com

 

 

 

 

 

 

 

 

admin
Latest posts by admin (see all)

Categories:   Cinema & Tv

Comments

 

 

No, thanks!