Rivedere oggi l’Anime di Capitan Harlock ci riporta ad un passato nostalgico di pirati, astronavi e amori terminati. I temi della paternità con quelli della giustizia si fondono, creando un’opera innovativa e degna di una profonda riflessione psicoanalitica.

Il prossimo 16 novembre 2021, alle ore 21, in un evento digitale gratutito, lo Studio Psicologico Melandri, affronterà insieme all’artista Marco Giocoli, musicista di professione, cosa voglia dire salire a bordo dell’Arcadia in un momento di buio interiore. La live sarà altamente interattiva e alla fine si potrà assistere ad un lavoro inedito su Capitan Harlock, la cui gestazione è durata più di un anno, ma non vi dico altro per non rovinare la sorpresa. L’appuntamento è sul canale YouTube di Studio Psicologico Melandri, per info: facebook.com/events/215194517377619.

 

 

Capitan Harlock, creato dall’autore Leiji Matsumoto è il protagonista di diversi anime e manga di ambientazione fantascientifica. La prima serie anime, creata nel 1978 e giunta in Italia l’anno successivo. Capitan Harlock è il protagonista della storia, un pirata misterioso e taciturno, che viaggia sulla nave spaziale Arcadia attraverso lo spazio. Il suo aspetto è inconfondibile, con un enorme mantello nero e la cicatrice sul volto. Di lui, della sua vita passata, si conosce poco, se non che è stato amico di Tochiro Oyama, il geniale costruttore della nave spaziale. Harlock è una persona idealista, romantica, ma anche capace di azioni violente e coraggiose. La sua visione della società terrestre è molto critica, ma si sforza di credere ad un mondo migliore per i pochi che ancora se lo meritano. Nella saga di Capitan Harlock, l’Arcadia è la nave stellare più potente dell’universo, tecnologicamente superiore a tutte le altre del suo tempo. Essa diviene lo strumento con il quale difendere i suoi ideali. L’Arcadia viene considerata dall’autore Matsumoto come un vero e proprio personaggio che spesso gioca un ruolo da protagonista ma è comunque anche un luogo, una fortezza inespugnabile, simbolo di libertà e indipendenza.

Secondo il Dott. Stefano Lalle, Psicologo clinico, Psicoterapeuta e Psicologo Analista Junghiano dello Studio Psicologico Melandri: “La mente umana è un terreno meraviglioso di continua scoperta”. Proprio mosso da questo spirirto, il dott. Lalle si è laureato in psicologia clinica in un primo momento, per poi specializzarsi in una scuola di psicologia analitica junghiana: l’Aipa (Associazione Italiana Psicologia Analitica). Confrontandosi per molti anni con i servizi territoriali della Asl, ha potuto percepire il disagio psichico con cui giornalmente ci troviamo a fare i conti e così ho deciso di aprire il suo studio privato: uno studio che venisse incontro alle esigenze economiche di ogni persona, ricorrendo a prezzi sociali. il Dott. Stefano Lalle crede fortemente che un percorso di psicoterapia sia fondamentale quando si vivono problematiche psichiche complesse, e che debba essere accessibile a tutte le persone che vivono un disagio mentale.

Gianluca Falletta
Seguimi
Latest posts by Gianluca Falletta (see all)