Satyrnet.it

Calata Capodichino, il terzo libro di Labadessa

Dopo il grande successo dell’esordio con Le cose così e la conferma del secondo volume Mezza fetta di limone, torna il giovanissimo autore napoletano rivelazione del web, seguito sui social da oltre 400mila persone, con la sua terza prova. Shockdom pubblica infatti Calata Capodichino, il terzo lavoro di Mattia Labadessa per la casa editrice. Il giovanissimo autore torna a essere una piacevole conferma: è nato su web e diventato iconico grazie alle inconfondibili vignette su sfondo giallo in cui un uomo-uccello disquisisce, con amici o fra sé e sé, di piccole e grandi questioni della vita, e in più di un’occasione ha saputo strappare non solo tante risate, ma anche qualche lacrima e sicuramente spunti per riflettere. Con quella che è a tutti gli effetti la sua seconda storia inedita (la prima era Mezza Fetta Di Limone, mentre Le Cose Così, prima ancora – suo debutto nel cartaceo sempre con Shockdom, è una raccolta dei suoi migliori webcomics), Labadessa dimostra una maturità sempre maggiore. All’interno del volume, anche una raccolta di vignette.Calata Capodichino, in fumetteria e libreria dal 24 maggio,

C’è una fila immensa di automobili sulla Calata Capodichino, la strada che porta all’aeroporto. In una di queste auto l’uomo uccello guarda fuori dal finestrino: con gli occhi persi rivede se stesso in una serie di ricordi, divertenti, malinconici, imbarazzanti, folli, ripercorrendo la sua breve vita, in un viaggio da fermo, imbottigliato nel traffico.

Dopo “Mezza fetta di limone” Mattia Labadessa continua a descrivere l’universo dell’uomo uccello, realizzando questa seconda raccolta di vignette e storie brevi, in parte inedita. Lo trovate qui: https://goo.gl/mYnpfz

Se lo acquisti entro il 24 maggio avrai questa locandina in omaggio

Napoli: c’è molto traffico sulla Calata Capodichino, la strada che porta all’aeroporto. Quella mattina l’uomo uccello si trova proprio lì, dentro un taxi, impegnato in una conversazione piacevole con l’autista, una persona con cui sente da subito una grande sintonia. Quello che per il protagonista doveva essere un breve tragitto in macchina si rivela qualcosa di più: in quell’auto l’uomo uccello affronterà se stesso, attraverso un viaggio, da fermo, imbottigliato nel traffico. “ Calata Capodichino è senza dubbio il lavoro che più mi rappresenta.” racconta Labadessa.  “È uno sguardo verso me stesso, mentre confuso cerco di capire cosa sto facendo. Il mio terzo libro racchiude in diversi aspetti ciò che mi caratterizza, sia come persona che come autore: il racconto spazia tra il reale e il fantastico; lo stile varia in base al contesto e alle esigenze, cercando sempre il giusto equilibrio (e l’armonia) tra tutte le tavole; c’è una storia inedita, che si svolge interamente all’interno di un taxi, e c’è una raccolta di vignette. Insomma, è il tentativo di riassumere l’uomo uccello e conoscerlo meglio. Grazie al team ormai consolidato con Chiara e Stefano (editor e grafico Shockdom) è nato un terzo bel progetto!”

Chiara Zulian, responsabile editoriale Shockdom, aggiunge: “Mattia è conosciuto per le vignette divertenti e sarcastiche che pubblica sui social, eppure nasconde un’anima intimista e malinconica che già si era intravista nel precedente Mezza Fetta Di Limone e che si affina in questo racconto atipico, in questo lungo dialogo interiore del protagonista che, turbato da una rivelazione non richiesta del tassista che lo sta accompagnando all’aeroporto, finisce con l’indagare su se stesso. Nel mezzo del racconto trovano posto quelle vignette di cui parlavo all’inizio, quei momenti di riflessione o divertenti che pubblica senza apparente continuità e che qui trovano la giusta collocazione rendendo finalmente chiaro il disegno completo, come un puzzle a cui uniamo l’ultimo pezzo.

Enrico Ruocco

Enrico Ruocco

Figlio della GOLDRAKE generation, l’amore che avevo da bambino per il fumetto è stato prima stritolato dall’invasione degli ANIME, poi dall’avvento dei Blockbuster e annientato completamente dai giochi prima per PC e poi per CONSOLE.
In seguito con l’arrivo del nuovo millennio, il tanto temuto millennium bug , ha fatto riaffiorare in me una passione sopita soprattutto grazie ad INTERNET.
Era il 2000 quando finalmente in Italia internet diventava sempre più commerciale, ed io decisi di iniziare la mia avventura sul web creando il mio sito TUTTOCARTONI. Sito nato da una piccola ricerca fatta fra quello che “tirava” sul web e le mie passioni. Sappiamo bene cosa tira di più sul web … sinceramente non lo ritenni adatto a me, poi c’era lo sport, altra mia passione ma campo altamente minato. Infine c’erano i cartoon e i fumetti…beh qua mi sentivo preparato e soprattutto pensavo di trovare un mondo PACIFICO…
Man mano che passava il tempo l’interesse si spostava sempre più verso il fumetto, ed oggi, nel 2017, guardandomi indietro e senza vantarmi troppo posso considerarmi un blogger affermato e conosciuto, uno dei padri degli eventi salernitani dedicati al mondo del fumetto ma soprattutto lettore di COMICS di ogni genere.

Aggiungi commento

Invia il tuo articolo

La nostra pagina facebook

Iscriviti alla Newsletter

Sostienici

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti