Satyrnet.it

Bedelia di Leo Ortolani

Leo Ortolani presenta: Bedelia,, edito da BAO Publishing. Bedelia è l’icona di Segreti, la marca di lingerie più sexy del mondo, tutti i cartelloni della città riportano la sua immagine, tutti la desiderano. Bella, famosa e spietata con gli uomini, è abituata ad essere trattata come una dea e a non scendere mai al livello dei comuni mortali. Bedelia è… in procinto di essere sostituita da una modella più giovane. E il suo mondo le crolla attorno, ma quando crolla il mondo di una dea, sono i mortali a soffrire… il che non è niente di nuovo, sinceramente, per Bedelia. Bedelia è proprio la Bedelia che spezzò il cuore di Aldo nella serie Venerdì 12, grande classico di Leo Ortolani, ma questo libro è indipendente, così come, per dire, lo è Cinzia rispetto a Rat-Man.

Questa opera, indubbiamente, sancisce un passo in avanti nella personale ascesa di Ortolani a grande autore di successo. Una storia che va molto al di là delle mie aspettative e che mi ha totalmente preso in contropiede. Leo è conosciuto principalmente come autore ironico e divertente, ma la sua evoluzione lo sta portando verso qualcosa di nuovo che immagino si possa paragonare al sapore agrodolce di molti piatti orientali. Perché agrodolce? Perché nelle sue opere trasudano sempre più sensazioni contrastanti: al divertente ed ironico stile di Leo si affianca una vena più acida e triste. In Cinzia era stato capace di trattare, con una certa profondità, temi molto scomodi pur mantenendo il suo stile intatto. In Due Figlie e Altri Animali Feroci Leo si era messo a nudo descrivendo a modo suo un momento personalissimo della sua vita. Con Bedelia le cose cambiano in modo inaspettato: l’autore usa battute divertenti con un retrogusto diverso dal solito, adoperando un certo tono critico, quasi acido e neanche troppo velatamente triste. Leggere le pagine di quest’opera mi ha dapprima confuso, poi infastidito e infine sorpreso e conquistato.

La mia iniziale confusione era dovuta al diverso approccio delle battute, che non mi hanno subito conquistato, anzi mi hanno quasi disorientato. Procedendo con la lettura mi sono ritrovato infastidito: mi aspettavo di leggere un certo genere di racconto impostato come più o meno Leo fa sempre, ed invece la storia fluisce in maniera diversa, sostenuta dall’acidità e dal cinico distacco della protagonista. Alla fine la storia piega e prende una svolta emotivamente coinvolgente che grida tutta la sua accusa ad un certo mondo e ad un certo modo di fare pieno di apparenza e privo di sostanza. Incredibilmente la storia vira ancora verso un finale che è smaccatamente messo sotto il naso sin dall’inizio, ma che Leo è stato bravissimo a nasconderti fino alla fine. Riesaminando il racconto con la consapevolezza di questo finale, l’opera cambia totalmente prospettiva e torna ad essere perfettamente bilanciata.

La storia che il buon Ortolani ci propone è piuttosto semplice: la top model Bedelia racconta la sua vita di successo, descrivendo come è arrivata al vertice e come vede il mondo dalle vertiginose altezze dal suo ruolo di divinità della moda. Le prime pagine sono dedicate interamente a farci conoscere meglio il personaggio e sono costellate di fredde battute che fanno ridere, ma che lasciano anche l’amaro in bocca. La storia cresce con l’imprevista consapevolezza che la sua irraggiungibile posizione nell’alto dell’Olimpo è stata compromessa dall’arrivo di una giovane e bella rivale; lottare per non cedere la propria posizione nel patinato mondo della moda è il primo pensiero di Bedelia. Anche se tutti l’abbandonano per la novità, lei non perderà di vista il suo obiettivo, anche rischiando di rimanere sola; a questi pensieri appare il suo angelo custode Gaudio (solo il nome è tutto un programma) che si rivela una spalla comica perfetta per la fredda e spietata top model che si accinge a riconquistare il suo trono. Questo percorso condurrà la nostra protagonista nel viale del passato, portandola ad incontrare alcune persone che hanno segnato la sua vita prima che diventasse il freddo cubetto di ghiaccio in cui è stata trasformata dal mondo della moda. Non che prima fosse uno stinco di santo sia chiaro, ma sicuramente aveva almeno un’anima con cui fare i conti. Il finale è un crescendo emotivo sferzato da una conclusione che spiazza.

Tratto e continua a leggere la conclusione dell’articolo su:

Bedelia: la recensione

Scritto da MarcoF  

Leo Ortolani, nato a Pisa nel 1967 e trasferitosi dopo un anno a Parma, è uno dei più importanti e apprezzati fumettisti italiani. Le sue opere, dallo stile ironico e pungente, gli sono valse numerosi riconoscimenti. Il suo esordio avviene nel 1989, quando per la collana Spot della Casa editrice Comic Art pubblica la prima storia di quello che diventerà il suo personaggio più celebre: Rat-Man. La breve storia RAT-MAN, nel 1990 gli vale il premio “Spot” come “Miglior sceneggiatore esordiente”. Da questo momento, Ortolani inizia la collaborazione con la fanzine Made in Usa, per cui realizza altre storie di Rat-Man e un apprezzato ciclo di quattro storie sui Fantastici Quattro. Dal 1995, le Edizioni Foxtrot e successivamente le Edizioni Bande Dessinée pubblicano la serie autoprodotta di RAT-MANOrtolani realizza anche alcune parodie di celebri film, dando così vita a un tipo di produzione che si caratterizzerà come punto forte del suo percorso artistico. Nel 1997, la Panini Comics (allora Marvel Italia) inizia la pubblicazione regolare delle storie del personaggio, tramite la serie Rat-Man Collection. Visto il grande successo ottenuto, nel corso degli anni alla serie regolare si affiancano diverse ristampe (Tutto Rat-Man, Rat-Man Color Special, Rat-Man Gigante), numerose parodie (Star-Rats, Il Signore dei Ratti, 299+1, Avarat, Allen, Il grande Magazzi, Ratolik) e una serie animata realizzata da Stranemani e Rai Fiction e supervisionata da Ortolani stesso. Parallelamente a Rat-Man, sempre per la Panini Comics, si affianca la fortunata serie Venerdì 12, che viene raccolta nel 2008 in un corposo Omnibus. Nel 2011, per la Casa editrice Sperling & Kupfer, pubblica il libro Due figlie e altri animali feroci – Diario di un’adozione internazionale. Nel 2013, in occasione del Lucca Comics & Games, presenta la rivista Comics & Science (edita dal CNR), in cui è presente una storia della serie parodistica Misterius. La serie, che nel corso degli anni è comparsa anche su Rat-Man Collection, nel 2016 torna all’interno della rivista scientifica Mate. Nel 2015 collabora ai testi dello spettacolo di Arturo Brachetti, Brachetti che sorpresa, che verrà replicato 200 volte, fino al gennaio 2016, diventando lo spettacolo più replicato in Italia degli ultimi dieci anni. Nel 2017, Ortolani pubblica C’è spazio per tutti (Panini), in collaborazione con A.S.I. (Agenzia Spaziale Italiana) e E.S.A. (European Space Agency). Sul suo blog, “Come non detto” (www.leortola.wordpress.com), da qualche anno pubblica le recensioni a fumetti dei più grandi successi cinematografici recenti. La raccolta delle recensioni, insieme ad altre inedite, viene pubblicata per la prima volta nel 2016 dalla Casa editrice BAO Publishing nel volume Cinemah presenta – Il buio in sala. La collaborazione con BAO Publishing continua e, nel 2017, viene riproposto il fortunato Oh! Le meraviglie, con alcune storie inedite; nel 2018, viene pubblicato il graphic novel Cinzia, che vede come protagonista l’omonimo e amatissimo personaggio della saga di Rat-Man; nel 2019 è la volta della riedizione di Due Figlie e altri animali feroci, con numerose pagine inedite a fumetti, e del secondo volume delle sue irriverenti recensioni cinematografiche dal titolo Il buio colpisce ancora. Nel 2020 sempre per BAO arrivano in libreria la raccolta definitiva di Venerdì 12 e il nuovo inedito Bedelia.

La Tana del Cobra

La Tana del Cobra

La Tana Del Cobra e' una webzine indipendente e politicamente scorretta,
online dal 1999.

Siamo orgogliosi di dire ciò che realmente pensiamo nei nostri articoli come
nelle nostre recensioni, senza scendere a compromessi di comodo.
Ci occupiamo di politica, società, approfondimenti, recensioni, film, serie tv,
animazione, videogiochi, giochi da tavolo, giochi di ruolo, musica, manga,
storia, libri, podcast comici, podcast musicali e tanto altro ancora.

Link utili:

https://www.tanadelcobra.com/


https://www.facebook.com/LaTanaDelCobra/


https://twitter.com/TanaCobra


https://steamcommunity.com/groups/tanadelcobra/curation

Aggiungi commento

Nerd Artists Collective

La nostra pagina facebook

Iscriviti alla Newsletter

Sostienici

Seguici

Facebook Page
Instagram

Iscriviti