Satyrnet.it

Menu

Astroboy di Osamu Tezuka

Astroboy, o meglio Tetsuwan Atom (letteralmente “Atom dal pugno di ferro”), nasce nell’aprile del 1952 sulle pagine del magazine Shonen Manga e continuerà a essere serializzato su questa rivista sino al 1968.  L’autore è Osamu Tezuka, classe 1928, che molti ritengono il padre del manga moderno, un manga no kami (lett. “dio del manga”), e il suo Tetsuwan Atom diverrà nel giro di pochi anni un simbolo universale di pace e amore. Atom è infatti un robot che di umano non ha soltanto le sembianze: prova sentimenti spiccatamente umani, e un grande senso di giustizia.

Nel futuristico mondo di Metro City, una splendente metropoli che si trova nel cielo, il brillante scienziato dott. Tenma decide di creare Astro Boy, affinché prenda il posto del figlio tragicamente scomparso. Lo scienziato programma la sua creatura con i più alti valori e con le migliori caratteristiche umane possibili, dotandola di straordinari super poteri. Ben presto, però, Astro Boy mostra di non essere in grado di soddisfare le aspettative del padre e il piccolo Robot deve affrontare la dura realtà di non essere umano. In un mondo in cui gli umani schiavizzano e discriminano i robot, lui, egli stesso un robot, si sacrifica più di una volta per quel genere umano che anzi ama, desidera e considera come la sua stessa famiglia.

Il manga originale è andato in stampa fino al 1968. Una seconda serie manga seguì nel 1975 e una terza nel 1980-81. Nel 2004 una nuova versione manga di Astroboy è stata scritta dall’artista manga Akira Himekawa

Dall’opera originale, Astroboy è stato anche trasformato in tre serie anime: la prima serie è stata prodotta nel 1963 da Mushi Production. Osamu Tezuka si è preso cura della direzione da solo. Con 193 episodi, questa è stata anche la più lunga delle tre serie. La seconda serie (un totale di 52 episodi) è stata prodotta nel 1980 da Tezuka Production e diretta da Noburo Ishiguro; Osamu Tezuka ha co-scritto la serie. La terza serie è stata prodotta da Tezuka Productions nel 2003, ma diretta da Kazuya Konaka. La serie ha 50 episodi. Questa serie è stata creata per celebrare il 40 ° anniversario della serie anime originale. Tutti i personaggi hanno subito alcuni cambiamenti di aspetto per la serie. Questa serie utilizzava anche il nome inglese “Astro Boy” insieme al titolo giapponese.

Nel 2009, a film d’animazione digitale prodotto da Astro Boy prodotto da Imagi Animation Studio.

Nell’industria videoludica, nel 1988 Konami ha sviluppato il gioco Mighty Atomper il Nintendo Family Computer System. Era noto per il suo alto livello di difficoltà dovuto alla mancanza di vite multiple. Banpresto ha sviluppato il gioco Mighty Atom per il sistema Super Famicom nel 1994: proprio come il suo predecessore realizzato da Konami, questo gioco segue gli eventi della serie Manga. Astro Boy: The Video Game è un videogioco basato sul film Astro Boy del 2009 per Nintendo Wii, Nintendo DS, Playstation Portable e Playstation 2.

Con una ricostruzione ambientale futuristica ma abbastanza vicina alla nostra realtà da non spiazzare il lettore, con un canone grafico preso da subito a modello per il manga giapponese a venire, Tetsuwan Atom esplora tematiche come la discriminazione, l’odio, il razzismo, l’ecologia, la fratellanza universale.
Siamo di fronte a una vera e propria opera d’arte, un pilastro, una pietra miliare e un modello per gran parte del Fumetto successivo.

admin

Categories:   AULAMANGA, Books + Comics, Glorie Nerd Vintage

Comments

 

 

No, thanks!