Musica contro le mafie al Mei 2011Boom di partecipanti a Musica contro le mafie 2011, il bando nazionale lanciato dal MEI – Meeting degli Indipendenti e da Politicamente Scorretto, la rassegna ideata dall’Istituzione Casalecchio delle culture in collaborazione con Carlo Lucarelli e promossa con l‚associazione Libera di don Ciotti e Avviso Pubblico. Tre i finalisti individuati dalla giuria: Biscuits, Le Formiche e Lucariello, che si esibiranno live in concerto il 19 novembre alle ore 21.00 presso il Teatro „A. Testoni di Casalecchio di Reno (BO) per l‚apertura di Politicamente Scorretto 2011: una serata di grande musica indipendente nel segno della lotta alle mafie presentata da Enrico Deregibus.

L’ingresso al concerto è libero fino a esaurimento posti. E’ consigliata la prenotazione inviando una mail a info@politicamentescorretto.org o chiamando uno dei seguenti numeri: 051.598243 (Istituzione Casalecchio delle Culture) o 0546.24647 (Mei). A fine serata la giuria, di cui fanno parte rappresentati dell‚Associazione Libera, Mei e Politicamente Scorretto, nominerà il vincitore che si esibirà a Supersound 2012, il festival promosso dal Mei di Faenza e dedicato ai musicisti emergenti. Inoltre avrà diritto ad una campagna promo web nel sito www.audiocoop.it
Sono ben un centinaio gli artisti che da tutta Italia hanno aderito all‚iniziativa, inviando loro componimenti volti alla promozione della cultura della legalità. Un‚ampia partecipazione che, rispetto alla prima edizione, è stata accompagnata anche da un salto di qualità dei brani e dei testi proposti, tanto da far affermare Musica contro le mafie come un concorso di grande spessore culturale, capace di stimolare la creatività di tanti artisti indipendenti sul tema della lotta alla criminalità organizzata.
Il concerto Musica contro le mafie inaugurerà la VII edizione di Politicamente Scorretto, che dal 19 al 29 novembre proporrà dieci giorni di Alta Civiltà con dibattiti, testimonianze, musica, teatro, video per affrontare con la sola arma della cultura le vicende più oscure della nostra storia. Programma completo online dal 16 novembre su www.politicamentescorretto.org che ospiterà anche le dirette web dei giorni clou della rassegna (week-end del 25-26-27 novembre).

I FINALISTI
I Biscuits, una band i cui componenti provengono da Napoli e Milano che hanno presentato il brano FortaPasc, che racconta gli ultimi mesi di vita del giornalista del Mattino Giancarlo Siani, assassinato nel 1985 dalla Camorra. Il titolo del brano deriva dal nome con cui negli anni 80 veniva chiamata Torre Annunziata, per la sanguinosa lotta di camorra che segnava la vita della cittadina napoletana.
Le Formiche, band di giovanissimi provenienti da Palermo con la loro Polvere e Regole denunciano i problemi della loro città e le difficoltà per i giovani di mantenersi lontani dalla mafia. Una canzone di denuncia sociale, in cui la storia è trattata da vicino: i quartieri palermitani sono lo scenario e i giovani sono le prede più facili da catturare.
Lucariello, il rapper napoletano che a Musica contro la Mafie ha presentato due brani molto intensi e legati alla camorra. I Nuovi Mille di Lucariello è un brano dedicato a „tutte quelle persone che rischiano la vita e cambiano il mondo semplicemente facendo bene il loro lavoro in condizioni assurde lontano dai media e dai riflettori‰, come dice l‚autore che interpreta il brano insieme a Gerardina Trovato e al coro di voci bianche del Teatro di San Carlo di Napoli. Il secondo brano è „Lettera alla mia terra‰, insieme a Raiz e che prende spunto da un articolo che Saviano dedicò alla terra che è stato costretto a lasciare.

MEI
Il Meeting degli Indipendenti è il primo festival in Italia della produzione musicale, video-cinematografica, letteraria e culturale indipendente. Grazie all’accordo tra Puglia Sounds e Mei e in collaborazione con la Fiera del Levante, la XV edizione del Meeting delle Etichette Indipendenti si svolgerà nell’ambito del Medimex, la prima edizione della fiera mercato internazionale delle musiche del Mediterraneo che si terrà dal 24 al 27 novembre 2011 presso la Fiera del Levante di Bari. Da quest‚anno il Mei organizza e promuove Supersound, il primo festival dei festival dedicato alla musica emergente con live, banchetti, presentazioni, mostre, ospiti, campus Mei e tante iniziative (tra cui La Notte Bianca degli Emergenti che ha avuto come testimonial Roy Paci), la cui seconda edizione si svolgerà a Faenza l‚ultimo fine settimana di settembre. www.meiweb.it

POLITICAMENTE SCORRETTO
La VII edizione di Politicamente Scorretto proporrà dieci giorni di Alta Civiltà dal 19 al 29 novembre con gli appuntamenti che ruoteranno intorno a tre sezioni: La letteratura indaga i gialli della politica, Il futuro volta le spalle alle mafie, Occhio alle mafie. E inoltre, novità di quest‚anno, le serate di Politicamente Scorretto con concerti, spettacoli, dibattiti, proiezioni, ed eventi speciali. Programma completo online dal 16 novembre su www.politicamentescorretto.org
Politicamente Scorretto è un progetto culturale ideato dall‚Istituzione Casalecchio delle Culture (Comune di Casalechio di Reno) con la collaborazione dello scrittore Carlo Lucarelli e dal 2005 nell‚ultimo fine settimana di novembre affronta temi difficili ed impegnativi della legalità e giustizia, in partnership con l‚associazione Libera di don Ciotti, attraverso i linguaggi della letteratura, del cinema, del teatro, delle mostre, della comunicazione e dell‚informazione, promuovendo una serie di iniziative trasmesse anche in diretta web.

DICHIARAZIONI DEI PROMOTORI
Dichiarazione dell‚Assessore Paola Parenti, Presidente Istituzione Casalecchio delle Culture, Coordinatrice Nazionale “Cultura” di Avviso Pubblico, Enti locali e Regioni per la formazione civile contro le mafie : <<La musica come efficace strumento di promozione della legalità tra i giovani. Da questa profonda convinzione è nato, in collaborazione con il Mei-Meeting degli Indipendenti, l‚impegno di Politicamente Scorretto sul fronte musicale. Questa seconda edizione del concorso, con la sua ampia partecipazione, testimonia come la nostra iniziativa abbia proprio intercettato quel fermento culturale e musicale che dal sud al nord vede le giovani generazioni protagoniste consapevoli del contrasto alla criminalità organizzata e anticorpi attivi contro le infiltrazioni mafiose.
Dichiarazione di Giordano Sangiorgi, patron del Mei <<La seconda edizione del Bando Musica Contro Le Mafie con i suoi oltre 100 iscritti ha dimostrato quanto la lotta alle mafie stia a cuore a tutta la scena indipendente, indifferentemente dai generi musicali e dalla provenienza degli artisti, tutti uniti per schierarsi coi loro brani, i loro dischi e i loro live , e spesso anche il loro impegno diretto di tipo personale, contro la criminalità organizzata sfidando sul piano della comunicazione culturale un sistema radicato nel nostro paese e talvolta di difficile individuazione. La musica del nostro paese puo‚ e deve svolgere un‚importante lavoro si sensibilizzazione, soprattutto nel rapporto con le giovani generazioni, contribuendo così a sostenere quella lotta dei tanti operatori che si oppongono quotidianamente a tutti i tipi di mafia, un fenomeno purtroppo ormai di dimensione nazionale>>