Tsubasa è un bambino di 11 che ama giocare a calcio.

Tutta la storia gira attorno a lui e attorno al gioco del calcio.

Appena trasferito nella ridente cittadina di Nankatsu, Tsubasa cerca subito un campo da calcio dove poter giocare al suo sport preferito. Ma subito si imbatte in un litigio tra alcuni ragazzi e un giovanissimo portiere che riesce a parare tutto: il suo nome è Genzo Wakabayashi!

Affascinato dalla sua bravura gli lancia subito una sfida, Genzo, da vero duro, accetta e dopo aver perso una prima mini-sfida personale, gli lancia una sfida più grande: vincere la partita del ventiseiesimo campionato interscolastico che ogni anno si disputa fra le loro scuole elementari: è la prima grande partita di Tsubasa: Nankatsu vs Shutetsu!

La partita, dopo mille prodezze di entrambi i capitani e dopo la comparsa di un grande protagonista come Taro Misaki, si chiude in parità; ma una sola squadra deve partecipare al campionato nazionale e così si decide di fondere tutte le squadre della cittadina in una sola fortissima squadra: la Nankatsu.

Le selezioni sono dure, ma i nostri eroi le passano con tranquillità, la nuova squadra è composta dal fior fiore dei giovani talenti del calcio giovanile giapponese: da Genzo a Tsubasa, passando per Misaki, Ishizaki e Teppei e tutti gli altri.

Il torneo ha inizio, ma purtroppo Wakabayashi si fa male ad una caviglia ed è costretto a guardare tutte le partite fino alla finale a casa o in tribuna.

I nostri eroi iniziano a far subito conoscenza dei loro temibili avversari fra cui spicca su tutti il rivale per antonomasia di Tsubasa: Kojiro Hyouga!

Ma purtroppo per loro non c’è solo Hyouga, ci sono molti altri campioni pronti a rovinare il loro sogno di vittoria.

I nostri piccoli campioni infatti dovranno anche vedersela con i fratelli Tachibana e i loro attacchi acrobatici, con Jun Misugi e la sua malattia, senza dimenticare Matsuyama e la sua Furano, insomma vincere il campionato non sarà una cosa facile.

Dopo partite spettacolari e gol da cineteca del calcio Tsubasa e Misaki riescono a portare la Nankatsu in finale dove li aspetta l’ennesima durissima sfida contro Hyouga (la seconda in totale perché si erano già incontrati con lui nella prima fase del torneo, perdendo algi ultimi minuti) e il suo fortissimo Meiwa, reso ancora più forte dall’entrata di Ken Wakashimazu il portiere karateka che porta come biglietto da visita un rigore parato in semifinale a Matsuyama della Furano, la Nankatsu però potrà finalmente riabbracciare il suo portiere titolare Genzo Wakabayashi: chi vincerà…???

La Nankatsu naturalmente.

La coppia d’oro Oozora/Misaki avrà la meglio sulla coppia del Meiwa Hyouga/Sawada e Wakabayashi riuscirà a proteggere meglio di Wakashimazu la sua porta, meritandosi anche la carica di miglior portiere del campionato (nonostante abbia giocato una sola partita!).

E così alla fine i nostri eroi della Nankatsu hanno vinto, ma il loro capitano Tsubasa non riesce a coronare a pieno il suo sogno, in quanto Roberto Hongo, il suo allenatore, non mantiene la promessa di portarlo in Brasile…

…ce la farà Tsubasa a diventare il calciatore più forte del mondo senza il valido aiuto dell’ex-campione brasiliano…???