Full Metal Alchemist - Satyrnet.it Aulamanga


Il conquistatore di Shamballa
Nel 2005 è stato rilasciato dallo studio BONES un lungometraggio animato, noto come Il conquistatore di Shamballa, che funge da conclusione alla prima serie televisiva. Il cartone è stato trasmesso la prima volta in televisione in Italia il 18 marzo 2008 all'interno di MTV Anime Night. Nel film Edward si trova nel nostro mondo, in Germania, impossibilitato ad usare l'alchimia. Intanto in Amestris, Alphonse, che non ha ricordo degli anni passati nell'armatura, cerca il modo per ritrovare suo fratello. Edward, cercando di aiutare Noa, una ragazza zingara, viene coinvolto in un piano della Società Thule che cerca di raggiungere Shambala, un luogo leggendario che si dice sia dotato di grandi poteri.

Kids
Il primo di questi 4 OAV vede per poco più di tre minuti tre bambini molto somiglianti Alphonse, Edward e Winry da bambini correre per una città dei nostri tempi, per le cui strade compaiono manifesti del film. I tre bambini raggiungono la casa del bis-bis-nonno. Non lo si vede bene in viso, ma ha un auto-mail al braccio e tra le mani una foto di Edward ed Alphonse da giovani. Una scritta in sovrimpressione dice che, nel 2005, Edward Elric compie 100 anni da qualche parte nel mondo.

Chibi Party
Il secondo di questi OAV dura più o meno sei minuti e vede molti dei personaggi della prima serie animata di Fullmetal Alchemist, riuniti per festeggiare "la fine delle riprese del film" Il conquistatore di Shamballa. Sono tutti disegnati in stile "chibi", cioè in versione super deformed, con tratti infantili e teste sproporzionate rispetto al corpo. Su questo sfondo prendono corpo una serie di gag sul filo dell'assurdità e del non-sense, con una Riza Hawkeye più pazza che mai ed un Envy tenerissimo.

Alchimisti di stato contro homunculus

L'esercito ha scoperto il nascondiglio degli homunculus e li sta per raggiungere. Nel frattempo Ed e Al si trovano già nel covo degli uomini artificiali, per salvare Winry rapita da Greed, o almeno è ciò che credono. Alla grande battaglia prenderà parte anche un giovane alchimista di stato appena arruolato, dalla cui visuale in prima persona verranno a momenti mostrate alcune scene. Lo stile dei personaggi è quello della prima serie animata.

Live action

"Al" (una statua con la forma della sua armatura) appare (sempre immobile) in una grande città, fra passanti e fermate dell'autobus, finché non si muove fino a raggiungere lo studio Bones, che ha curato la realizzazione della serie. Al è, però, troppo grande per passare dalla porta.

 

 



 >  torna in homepage di Full Metal Alchemist

 >  torna in homepage di www.satyrnet.it

 >  torna in homepage di www.aulamanga.it